Piscine di Adria, corsi di nuoto, sport e relax  

Pallanuoto: Promozione

Adria Nuoto ritrova la vittoria e la fiducia

Vittoria convincente contro Vignola. Ora serve continuità.

 

Dopo la scoraggiante partita persa contro Faenza per 7-4, Adria Nuoto torna a giocare in casa contro Olimpia Vignola e ritrova la vittoria, per di più con una prestazione che riconsegna alla squadra di Bulgarelli una maggiore consapevolezza nei propri mezzi.

Orfani ancora di capitan Vecchiattini per infortunio, la squadra scesa in campo sabato 9 Aprile era composta da: Carli tra i pali, al posto dell'indisponibile Vicentini, Carlin (2 gol), Tugnolo, Trovò (1), Biga, Giolo, Duò, Grassi (1), Ferro (2), Drago (4), Castellani (1), Battaggia, Marzolla.

Tante, troppe le occasioni sprecate dalla squadra di casa nei primi minuti di gioco, dove si poteva e si doveva già impostare il risultato. Il vantaggio arriva comunque, con Drago che sfrutta al meglio una superiorità numerica. Di lì a poco arriva pure il raddoppio di Ferro che insacca da posizione di centro boa. Primo tempo che si chiude sul 2-0, risultato che sta stretto alla squadra adriese rispetto a quello che ha creato e che non ha concretizzato.

Nel secondo tempo è Vignola a portarsi sotto di 1 gol, ma ancora Drago riporta i suoi sopra di due lunghezze, imbeccato da Castellani con un lungo lancio dalla difesa. Prima del cambio campo c'è ancora spazio per la reazione di Vignola che si porta sul 3-2.

Il terzo tempo vede Adria Nuoto premere sempre di più sull'acceleratore. Segna nuovamente Drago, poi Trovò e ancora Ferro. In questo tempo Adria Nuoto mette una serie ipoteca sulla partita, con gli avversari impotenti e incapaci di reagire in maniera decisa. Adria Nuoto dal canto suo chiude bene gli spazi in difesa e più volte il portiere Carli riesce a chiudere la saracinesca ai tiri degli avversari.

Quarto e ultimo tempo ancora con Adria Nuoto protagonista del gioco. Dopo un timido affondo di Vignola che segna due gol in rapida successione, segnano in successione Drago (con una media di 1 gol ogni tempo), Ferro, Castellani e Carlin. Vignola segna il suo quarto e ultimo gol per questa partita e nuovamente Carlin chiude definitivamente la partita e fissa il punteggio finale di 11-5.

 

Buona prova della squadra che ha saputo gestire una partita potenzialmente pericolosa, trattandosi di uno scontro diretto, con le due formazioni a pari merito a 9 punti. Buona la parte difensiva con solo qualche sbavatura che fortunatamente non hanno influenzato l'andamento della gara. Ciò che serve a questa squadra è l'attenzione e la precisione che più volte hanno avuto un andamento ad intermittenza. Si è notato che quando la squadra è unita e concentrata, la differenza si vede. Ancora troppe sono state le occasioni sprecate dai giocatori di Adria Nuoto, i quali spesso si intestardiscono in giocate individuali ed eccessivi egoismi.

Finito il girone di andata, Adria Nuoto si tuffa adesso in quello di ritorno, cercando di prendere quanti più punti a disposizione: la corsa al secondo posto è apertissima.

Spettatore speciale dell'incontro, il capitano David Vecchiattini che ha voluto esserci per sostenere i suoi compagni.

 

David sei contento per questa vittoria? Cosa ti è piaciuto e cosa no della tua squadra?

 

Vincere fa sempre bene, specie in partite come queste che sono dei veri e propri scontri diretti. A mio parere la squadra per la maggior parte della partita è rimasta solida e unita, ed è ciò che serve per arrivare ai risultati. Purtroppo vedo ancora troppi tiri in porta inutili dove che invece in quelle situazioni bisognerebbe giocare più di squadra. Dobbiamo ancora crescere, siamo una squadra giovane, ma con buone potenzialità.

 

A tuo parere è ancora un campionato aperto? Cosa ti aspetti dal girone di ritorno?

 

Siamo al giro di boa. Abbiamo perso punti importanti, specie quelli in casa contro Carpi dove meritavamo almeno un pareggio e anche quelli persi contro Faenza. Nonostante tutto siamo a 3 punti dal secondo posto, che se lo stanno dividendo San Severino e Faenza. Noi siamo subito dietro e dobbiamo farci trovare pronti nel caso perdano terreno. Se restiamo uniti e ci crediamo possiamo ancora giocarcela contro tutti, già a partire con la prossima trasferta a Novafeltria.

 

Dalla partita contro il Carpi non ti si è più visto: quando farai ritorno in squadra?

 

Sto cercando di recuperare il più in fretta possibile, credo di poter essere di nuovo a disposizione del mister per la partita contro Formiggine. Ho ricominciato da poco a fare qualche nuotata.

 

Prossimo appuntamento per Adria Nuoto, sabato 16 Aprile contro Valmar Novafeltria.